SQUAT

Lo squat è uno degli esercizi per eccellenza che ci permetteva quando eravamo piccoli, circa 6 mesi di vita, di passare da una situazione orizzontale ad una situazione verticale. Wow, se guardiamo un bambino piccolo vedremo che anche noi per tantissimo, ma tantissimo tempo, abbiamo fatto in maniera involontaria lo Squat. E’ un esercizio cali-stenico, cioè che si fa con il corpo senza l’ausilio di macchine.

Ci sono donne che partoriscono in posizione accovacciata, cioè uno squat.  Squat significa semplicemente accosciarsi, accovacciarsi. Da piccoli ci accovacciavamo per fare i nostri bisogni, in maniera istintiva. Ora invece, quando parliamo di squat, sembra parliamo di un esercizio da alieni. Invece è dentro il nostro DNA dal principio. Si sente spesso dire che lo squat può causare danni. Beh certo, dipende da come lo si fa. Facciamo squat al mattino, quando ci sediamo sul letto e poi ci alziamo, lo facciamo quando ci sediamo e poi ci alziamo da tavola, lo facciamo quando facciamo il nostro rito al gabinetto. E’ un esercizio con molteplici benefici: coinvolge più articolazioni, promuove la spinta di sangue nel circuito idraulico del corpo, aiuta a rinforzare il cuore, stimola il sistema linfatico , potenzia le catene cinetiche posteriori, potenzia la schiena, migliora il sistema ormonale, il sistema cardio circolatorio e respiratorio e richiede una quantità di energia non indifferente se fatto in maniera esaustiva. E’ un esercizio chiave per chi vuole dimagrire o chi vuole aumentare il volume cellulare muscolare.

Come si fà? semplicissimo. Ci sono molti modi di fare lo squat e dietro c’è uno studio di principi, la biomeccanica, e ci sarebbero da fare dei test per verificare tante cose, ma voglio rendervi lo squat semplice. Quindi per prima cosa imparate a fare il movimento a corpo libero. Mettetevi davanti ad uno specchio se potete, state ritti in piedi, allargate le gambe e la distanza dei piedi deve essere all’incirca la larghezza del bacino. Portate leggermente le punte all’esterno. Ok, fatto? Ora abbassatevi come a sedervi in una sedia, mantenendo il più possibile la schiena dritta, evitando di sollevare i talloni, evitando di incrociare le ginocchia e evitando di portare la gamba fuori della linea del piedi, e mantenendo lo sguardo parallelo al pavimento. (vedi figura). Quando le vostre cosce saranno arrivate ad essere parallele al pavimento, tornate in posizione eretta. Durante tutto il movimento fate finta di avere sopra alla vostra testa un libro e che non debba cadere a terra e mantenete gli addominali in leggera contrazione. Stop.

Se non ci sono problemi, potete allora provare a mettere un bastone dietro al collo, appoggiato sulle spalle, e ripetere il movimento. Se non ci sono imperfezioni, potete usare un bilanciere e quindi dei carichi.

Molto spesso le persone hanno paura a fare lo squat perchè non si sentono sicure. Ottimo test per voi che volete migliorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *